Frutti rossi, piccole utili delizie che fanno bene alla nostra salute – Colazione Sprint

Frutti rossi, piccole utili delizie che fanno bene alla nostra salute

Condividi con i tuoi amici

Frutti Rossi: sono le fragole, i mirtilli, le ciliegie, i ribes, i lamponi, e sono ricchi di vitamine e antiossidanti.

Bellissimi da guardare, gustosi e oltre tutto hanno molteplici benefici.

Frutti Rossi: stagionalità, caratteristiche per cui sono preziosi per la salute e qualche effetto collaterale di cui tener conto. Sono un raro caso di alimento allegro che è anche amico di linea e salute.

Pur nelle differenze tra l’uno e l’altro, i frutti rossi hanno in comune un contenuto calorico modesto, e un alto potere antiossidante. Grazie alla presenza di zuccheri semplici, e perché ricchi di polifenoli, sostanze che combattono i radicali liberi, e la presenza di vitamine (soprattutto A e C).

Tecnicamente farebbero parte della categoria frutti rossi solo fragole e ciliegie, mentre more, mirtilli, lamponi e ribes rientrano nella sezione “viola-blu”. Ma per le forti similitudini tra gli uni e gli altri, li raggruppiamo tutti sotto l’ombrello di frutti rossi.

LE PROPRIETÀ LA STAGIONALITÀ

frutti rossi - mirtillo

Mirtillo

Il Mirtillo è il re dei frutti di bosco. Il più citato in fatto di salute e il più utilizzato in rimedi fitoterapici e farmaci dall’azione tonica e vasotonica. Antibatterico, antiossidante, protettivo dei capillari, antinvecchiamento. È alleato della vista, della circolazione ed efficace contro alcuni tipi di infezioni gastrointestinali e di cistiti.
Stagionalità – Da luglio a settembre.

frutti rossi - fragola

Fragola

La fragola è rinfrescante, depurativa, battericida, antiossidante, rimineralizzante. Ma anche lassativa e diuretica. È molto ricca di vitamina C e contiene anche vitamine E, B e K, fibre, acido folico, potassio. Attenzione, però: essendo un alimento liberatore di istamina, può produrre reazioni pseudoallergiche.
Stagionalità – Da aprile a giugno.

frutti rossi - lampone

Lampone

Il lampone è ricco di fibre, vitamine A e C, di calcio, ferro, fosforo, magnesio e fenoli. Ma contiene anche acidi organici come il malico, il salicilico, l’acetico e succinico. Ha proprietà drenanti e antinfi ammatorie.
Stagionalità – Da giugno a ottobre.

frutti rossi - ribes

Ribes

Il ribes è antinfiammatorio, ricco di vitamine A e C , di pectina, ferro, fosforo, calcio e potassio. Il contenuto di acidi organici (citrico, malico, glicolico, tartarico) rende questo frutto rosso utile per gli sportivi, perché agisce sull’equilibrio acido base del sangue. Le varietà sono: nero, rosso e uva spina (più difficile da trovare).
Stagionalità – Da luglio a settembre.

Ciliegia

La ciliegia è depurativa, patoprotettrice, disintossicante, antinfettiva, antinfiammatoria (grazie alla presenza di antocianine). È ricca di vitamine A e C, potassio, fosforo, calcio, ferro, sodio e magnesio. Ma anche lassativa e diuretica.
Stagionalità – Da maggio ad agosto.

Mora

La mora è astringente, antiossidante, depurativa, espettorante, lassativa. È ricca di fibra, manganese, potassio, vitamine C ed E e acido folico.
Stagionalità – Da luglio a settembre.

Per un consumo prezioso in termini di proprietà nutrizionali, un’ottima scelta è data anche dal prodotto surgelato che mantiene molto bene le prerogative di gusto e salute di questi frutti.

Prova Colazione Sprint

Freschi danno il meglio

La freschezza è un requisito determinante. L’ideale sarebbe consumarli nella stessa giornata di raccolta o acquisto, anche se accade di rado. In genere i frutti di bosco (more, mirtilli, lamponi, ribes) si acquistano al supermercato.
Qui, se il frutto è stato colto maturo e se è stata rispettata la catena del freddo, conserva ancora delle proprietà nutritive. Ma quando si ha la fortuna di poter mangiare mirtilli o fragoline appena raccolti, è bene approfittare. Ricordando di sciacquarli e di condirli con limone, che protegge dall’ossidazione e migliora la disponibilità di ferro.

Sì, ma quanti

Il fabbisogno giornaliero per prendersi cura del proprio organismo sarebbe di cinque porzioni, tra frutta e verdura.
Nel caso di frutti piccoli come quelli di cui stiamo parlando, una porzione è fatta di circa 15/20 mirtilli, lamponi, fragoline di bosco. Vanno assunti 3/4 volte la settimana, meglio senza zucchero.

In cucina

In cucina conviene utilizzare fragole, ciliegie, ribes e gli altri frutti rossi in macedonia. Idealmente senza zucchero e conditi con il limone. In un’insalata di frutta, sono il top, ma sono ottimi come ingredienti di frullati, specialmente a colazione. Anche gli aspic dolci sono una buona soluzione. E’ una gelatina da consumare fredda, che utilizza la frutta fresca e ne mantiene inalterate le proprietà.

Per quanto concerne composte e confetture, la cottura prolungata riduce il potere antiossidante. Le marmellate, quindi, sono ottime ed energetiche, ma meno complete e benefiche dal punto di vista nutrizionale e antiossidante del frutto di bosco fresco.

Tisane e fitoterapia

L’infuso delle foglie di fragoline di bosco è usato per agevolare la diuresi. Quello di foglie e rizoma si utilizza contro reumatismi e affezioni dell’apparato renale. La tisana di mirtillo, senza aggiunta di zucchero, è utile contro la dissenteria nei più piccini. Ottima soluzione per lenire i dolori provocati dalle emorroidi e contro i disturbi alla vescica e ai reni. L’infuso di foglie di ribes è utilizzato contro i reumatismi e le infiammazioni.

Integratori mirati

Estratti e surrogati sono molto frequenti sui banchi di farmacie ed erboristerie. Con l’avvicinarsi della stagione calda, chi soffre di problemi circolatori, fragilità capillare e fastidi alle gambe può ricorrere a integratori, concentrati e fitoestratti di mirtillo. E’ ricco di antonciani vasoprotettivi, questo particolare frutto di bosco è da sempre considerato un alleato della cattiva circolazione. I prodotti da banco che lo forniscono in dose concentrata possono essere un valido rimedio.

L’estratto di ribes nero (o ribes nigrum) è invece considerato un ottimo rimedio contro le infezioni. Grazie soprattutto al suo altissimo contenuto di vitamina C. Si trova in forma di tintura madre, macerato glicerico o perle. Svolge una potente azione contro mal di gola e raffreddamenti, oltre che contro le allergie stagionali.

Prova Colazione Sprint

DA NON SOTTOVALUTARE CHE …

Fragole e ciliege sono ricche di carotenoidi, preventivi di molti tipi di tumore, delle patologie cardiovascolari, della cataratta, delle patologie neurodegenerative, oltre che dell’invecchiamento cellulare e cutaneo.

I frutti di bosco sono benefici contro la fragilità dei capillari e prevengono le infezioni del tratto urinario. Inoltre contengono antocianine, “phytochemicals” ad alto potere antiossidante. Sempre i frutti di bosco contengono fibra solubile, che regola l’assorbimento degli altri nutrienti e alimenta la flora microbica intestinale.

Studi recenti collegano i mirtilli neri alla prevenzione dell’Alzheimer, soprattutto nelle donne. Le fragole sono usate come rimedio “fai da te” per mantenere i denti bianchi e puliti.

Frullato di frutti rossi a colazione

Prova Colazione Sprint con i frutti rossi

Condividi con i tuoi amici

Pierfrancesco Maria Pugliese

Sono un ex manager del settore profumeria e pelletteria, ora un imprenditore di 52 anni, con oltre vent'anni di esperienza specifica nel settore salute e benessere. Aiuto imprenditori, professionisti e manager, nel trovare una valida alternativa alla solita colazione fatta a casa al volo, o di corsa al bar.